Alberello di Natale salato


di Marina Necchi
21 Dicembre 2017

Portata:
Antipasti

Preparazione:
60 min

Difficoltà:

© Marina Necchi

Per realizzare questo piatto mi sono procurata due confezioni di pasta sfoglia rettangolare (quella che si trova già arrotolata nel suo foglio di carta da forno).

Scegliete quella che preferite, esiste anche la versione integrale oltre a quella vegana oppure gluten free.

Ho steso il primo foglio (lasciando la sua carta), ho tagliato i due triangoli esterni e i due rettangoli finali per il tronco (tra i video della mia pagina Facebook trovate il filmato realizzato l'anno scorso per realizzare lo stesso piatto in versione dolce).

In una padella a parte ho messo 3 porri affettati fini che ho stufato con un po' di acqua, un dito di cognac, poco sale, una manciata di speck a cubetti e una manciata di uvetta.

Ho lasciato appassire bene la verdura e a fine cottura ho aggiunto una manciata di pinoli.

Ho steso il preparato sul primo foglio di sfoglia e l'ho ricoperto con l'altro foglio (la sua carta deve restare verso l'esterno).

A questo punto ho praticamente rivoltato l'alberello lasciando al di sopra quello che avevo già tagliato che, una volta tolta la carta, ho usato per ritagliare anche la pasta della seconda confezione restata come base.

Per finire, ottenuta la sagoma finale, ho praticato dei tagli orizzontali (vedi foto) che poi ho girato a torciglione con delicatezza.

Ho infornato a forno caldo 180°C per circa 25-30 minuti sino ad ottenere una pasta dorata.

Il modo migliore per gustare questa meraviglia è quello di non lasciarla raffreddare troppo.

Un'altra alternativa da provare è sicuramente quella realizzata con il ripieno fatto con spinaci e ricotta oppure con formaggio a fette, speck e pomodorini.

La pasta che avevo ritagliato per formare l'alberello l'ho riutilizzata per fare alcuni salatini ripieni arrotolandoli con prosciutto e formaggio.

Infiammazione da cibo

Frumento: utilizzate la pasta sfoglia gluten free.

Latte: aspettate il vostro giorno libero.

Lieviti: aspettate il vostro giorno libero.

Nichel: aspettate il vostro giorno libero.




TROVA RICETTE